Cani in tribunale e in aeroporto



Nel 2012, negli Stati Uniti, nasce Courthouse Dogs, una associazione che prepara Labrador e Golden Retriever ad una mansione molto particolare: assistere i testimoni in aula. Sembra che questi ultimi traggano un gran beneficio dalla presenza del cane: di fatti, si è sperimentato un abbassamento del livello di stress nei testimoni che avevano a disposizione il supporto di un cane.

D’altronde, non è una novità inserire cani in contesti in cui la tensione è alta: basti pensare al progetto “Pet therapy in aeroporto” messo in atto all’aeroporto Cristoforo Colombo a Genova, grazie al quale è possibile coccolare e giocare con vari cani, allo scopo di rilassare e dimenticare la fobia di volare: “Si tende sempre a ricordare l’ultimo evento positivo che ci è accaduto, e allora il passeggero, una volta in aereo, tenderà a ripensare all’animale rispetto che alla paura di volare, che è sempre più diffusa” riporta Sonia Ricciu dell’Associazione Archi.

Così come è sempre più diffuso l’utilizzo di animali (di tutti i generi!) da Pet Therapy anche nelle case di riposo o nelle strutture di detenzione carceraria.

Sarebbe bello implementare l’utilizzo degli animali nelle strutture in cui si necessita di un supporto emotivo, abilitando, magari, cani di canile.

 

FONTE progetto aeroporto:

http://genova.repubblica.it/cronaca/2014/12/23/news/qua_la_zampa_coccole_in_aeroporto_con_il_cane_e_voli_tranquillo-103598669/

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *