Fiori di Bach e animali



Fiori di Bach e animali: ultimamente mi sono chiesta come interpretare la filosofia dei fiori di Bach riguardo le emozioni animali.

Il dottor Edward Bach sosteneva che la malattia fosse il risultato del conflitto tra il Sé Superiore e la personalità. Il Sé superiore è la nostra parte divina, la personalità è l’insieme delle nostre caratteristiche psicologiche e dei modi di comportarci, delle nostre idee sul mondo.

Il Sé Superiore è la voce interiore che ci guida verso la strada per la felicità e la salute. Per Bach, queste due parole erano intercambiabili. Non c’è felicità senza salute (perché la salute è assenza di conflitto interiore). Non c’è salute senza felicità (proprio perché la felicità è assenza di conflitto interiore). Ciò che porta a al conflitto tra la personalità e il Sé Superiore è l’influenza delle idee altrui su di noi. Quando facciano nostre idee che non ci appartengono, è lì che smettiamo di ascoltarci.

Quando un animale fa parte della nostra vita, inevitabilmente gestiamo il suo tempo, le sue attività, influenziamo i suoi stati d’animo.

Lo facciamo semplicemente con la nostra presenza. Tutto ciò che il cane vive, lo vive per mezzo nostro. Il nostro modo di vivere l’animale, i nostri sentimenti, ciò che condividiamo con lui, influenza nell’intimo la sua vita. E, anche se siamo proprietari attenti e istruiti, può sfuggirci qualcosa. Qualora ci fosse tutto chiarissimo, comunque le nostre emozioni condizionano quelle den nostro animale.

Il Sè Superiore dell’animale è proprio la sua animalità. Il suo essere sé stesso è molto più chiaro rispetto al Sè superiore di una persona.

La sua personalità è il risultato della sinergia con noi e con la nostra storia di vita. I problemi emotivi e comportamentali derivano sia dall’influenza della nostra storia su di loro, sia dal conflitto tra ciò che loro realmente sono e ciò che noi li portiamo ad essere.

Difficilmente troveremo conflitti in animali liberi (a parte quelli generati dal contatto con noi). Da liberi, possono esprimersi per quello che sono e seguire i dettami del regno della Natura.

Quindi, cosa vuol dire lavorare con i fiori di Bach su un animale?

Vuol dire aiutarlo a liberarsi di convinzioni e idee che non gli appartengono. L’idea del mondo che si fanno i nostri animali è influenzata da ciò che noi crediamo. Se abbiamo paura dei cani grandi, ogni volta che ne incroceremo uno mentre siamo a passeggio, attraverseremo di fretta o accorceremo frettolosamente il guinzaglio. Trasmetteremo così tensione. Con l’andare del tempo, il cane (che ci “ascolta” anche tramite il nostro corpo), inizierà a preoccuparsi quando incrocia cani grandi. Usare i Fiori di Bach vuol dire permettere al cane di risvegliare il coraggio e liberarsi dalla nostra paura.

Questo a livello superficiale. Molto più profondamente, loro possono mettere in scena emozioni e problematiche che ci appartengono nell’intimità sulle quali, forse, abbiamo steso un velo per non pensarci.

O possono aiutarli ad esprimersi per quello che sono. Seguire i suoi desideri, aiutarlo a capire cosa gli piace davvero e assecondarlo nella sua personale ricerca della felicità.

Solo ricongiungendo il suo Sè Spirituale e la sua personalità, avremo un cane felice e, secondo l’idea di Bach, in salute.

fiori di Bach e animali

Ecco alcuni esempi di emozioni che beneficiano del sostegno dei fiori di Bach:

  • ansia
  • paura
  • terrore e attacchi di panico
  • possessività/gelosia/territorialità
  • ansia da separazione
  • aggressività
  • pipì in casa
  • diffidenza
  • traumi emotivi
  • iperattività
  • eccitazione
  • impazienza
  • depressione
  • comportamenti autolesionisti (mordersi la coda, succhiarsi il fianco, ecc)
  • problemi con gli altri cani

Ecco alcune storie che raccontano della sinergia tra fiori di Bach e animali: 

Fiori di Bach e animali

Fiori di Bach e animali

Fiori di Bach e animali

fiori di Bach e animaliFiori di Bach e animali

Fiori di Bach e animali

 

ATTENZIONE! I fiori di Bach sostengono le emozioni. Per disturbi fisici, rivolgiti al Medico Veterinario.
Per utilizzare i Fiori di Bach per animali è consigliato, prima di effettuare un trattamento con i fiori di Bach, di far visitare l’animale da un Medico Veterinario, onde evitare che il comportamento sia dovuto ad un problema fisico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *