Rispecchiamento emotivo: Havana e Igor raccontano di Lucia



Lucia è una educatrice cinofila e cara amica.

Ha più cani ma due sono quelli più delicati: Igor e Havana. Entrambi provano, in momenti in cui si sentono insicuri, il terrore di restare soli.

Igor, ancora più che Havana, quando c’è il temporale o i fuochi d’artificio (momenti per lui molto stressanti) va completamente in tilt, tentando in tutti i modi di avvicinarsi a Lucia. In passato ha scavalcato cancellate, abbaiato per ore, corso avanti e indietro in modo disperato pur di stare non stare solo.

Havana soffre invece di ansia da separazione. Da sola assolutamente non vuole starci. Abbiamo iniziato a lavorare con i cani e da lì a poco Lucia mi ha chiesto un supporto anche per lei.

Dopo la prima consulenza, mi dice: “Avevo dimenticato di dirti un piccolo dettaglio: io ho il terrore di restare sola nelle situazioni difficili. Come un via vai di clienti o una serie di lezioni serrate. Chiamo tutte le persone che mi sono care e chiedo loro di raggiungermi e se mi sento alle strette vado completamente in tilt”.

Grazie al lavoro con i fiori di Bach tutto questo sta scemando. Sono solo due mesi che lavoriamo sui cani e uno su Lucia ma Igor ora durante i fuochi d’artificio e i temporali riesce a stare tranquillo. Anche Havana riesce adesso a stare più serena quando è sola. E Lucia non ha più avuto attacchi di panico.

Gli animali che entrano nelle nostre vite e condividono con noi spazi, affetto e attività, vivono in prima persona anche le nostre emozioni. E nell’esprimere il proprio disagio, ci mostrano la strada per migliorare noi stessi. Non è un caso che Lucia si sia avvicinata ad Igor e ad Havana e non è un caso che proprio loro siano lì mostrarle la difficoltà di restare soli. Con le loro difficoltà mostrano a Lucia la sua stessa fragilità, invitandola ad osservarla. Cosa ne fa ciascuno di noi di ciò che i nostri animali ci dicono, è responsabilità di ognuno. Possiamo decidere di cogliere il loro invito o di ignorarlo, la nostra decisione non cambierà l’assunto che, indipendentemente dalla nostra volontà, loro continueranno a mostrarci la strada per la nostra felicità più intima e luminosa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *