Interazione interspecifica



L’interazione tra più specie è sempre affascinante! Racconta di un filo diretto tra gli animali che decisamente sottovalutiamo.

In questo video sono rappresentate moltissime interazioni. Si può notare infatti:

 

  • come sia molto più semplice comunicare tra loro in modo fluido ed efficace nonostante appartengano a specie differenti;
  • c’è interesse condiviso. Alcune mucche sono particolarmente incuriosite da ciò che fanno i miei cani, al punto di andare a curiosare. Le mucche osservano i cani, si avvicinano e esplorano il cespuglio dove le mie avevano individuato una cosa per loro estremamente divertente (lucertola) . Cercano di capire cosa abbia attirato la loro attenzione. Durante l’esplorazione le mucche sono incuriosite da un qualcosa che ha destato interesse in qualcun altro;
  • limiti e regole. Alcune mucche stabiliscono dei confini e li allontanano quando ritengono più opportuno. I miei cani accettano l’invito, per poi ritornare a prestare attenzione al “cespuglio delle meraviglie”;
  • curiosità: alcune mucche seguono Bulla e Mandorla nel prato, mossi dalla curiosità nel vedere dove vanno e cosa fanno.
A parte uno dei cani (di giovane età e poca esperienza), tutto si è svolto in grande armonia e equilibrio. Siamo stati diverse ore nel prato e alcuni cavalli si sono avvicinati tanto quasi da sfiorarci, alcune mucche sono venute ad osservarci da vicino, i miei cani hanno scorazzato con estrema naturalezza e infine, anche Mambo si è tranquillizzato (anche se abbiamo dovuto toglierci dalla posizione centrale che lo portava a sentire l’esigenza di allontanare le mucche e i cavalli).
Quello che non abbiamo ripreso è stata una danza tra Mambo, Bulla e Briciola, la cagnolina di un amico istruttore cinofilo (sentite la sua voce nel video), che si alternavano nel girarci intorno e abbaiare, allontanando così un eventuale mucca o cavallo. Sono certa che se non ci fosse stato Mambo, nessuno dei tre cani si sarebbe incaricato di un tale compito, dato che per loro, abituate a questi contesti, le mucche e i cavalli non rappresentavano affatto un pericolo, né per loro, né per noi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *