Fiori di Bach e animali

Fiori di Bach e animali: ultimamente mi sono chiesta come applicare la filosofia dei fiori di Bach alle emozioni animali.

Il dottor Eward Bach sosteneva che chiunque provi una emozione negativa ha già dentro di sé il potenziale dell’emozione positiva.

Ovvero, se io sono spaventata da qualcosa, dentro di me alberga già il coraggio di affrontarla. I fiori aiutano a portare in emersione il potenziale positivo.

Quando un animale mostra una difficoltà comportamentale, questa nasce sempre da una emozione “negativa”, difficile da gestire, che si manifesta sotto forma di comportamento.

Per esempio, un gatto che ha paura tenderà a stare rintanato. Il rintanarsi è il comportamento conseguente alla paura.

I fiori di Bach, in questo esempio, lo aiuteranno a vincere la paura e, di conseguenza, a non rintanarsi più.

Esempi di emozioni che beneficiano del sostegno dei fiori di Bach:

  • ansia
  • paura
  • terrore e attacchi di panico
  • possessività/gelosia/territorialità
  • ansia da separazione
  • aggressività
  • pipì in casa
  • diffidenza
  • traumi emotivi
  • iperattività
  • eccitazione
  • impazienza
  • depressione
  • comportamenti autolesionisti (mordersi la coda, succhiarsi il fianco, ecc)
  • problemi con gli altri cani

E alcune storie che raccontano della sinergia tra fiori di Bach e animali: 

Fiori di Bach e animali
Fiori di Bach e animali
Fiori di Bach e animali
Fiori di Bach e animali
Fiori di Bach e animali
fiori di Bach e animali

ATTENZIONE! I fiori di Bach sostengono le emozioni. Per disturbi fisici, rivolgiti al Medico Veterinario.
Per utilizzare i Fiori di Bach per animali è consigliato, prima di effettuare un trattamento con i fiori di Bach, di far visitare l’animale da un Medico Veterinario, onde evitare che il comportamento sia dovuto ad un problema fisico.

iscriviti alla

newsletter