LA VERITA’ SUL RESCUE REMEDY



Il Rescue Remedy è uno dei rimedi del sistema del Dottor Bach maggiormente conosciuto.

Si usa, come suggerisce anche il nome, nei casi di emergenza ovvero quei casi in cui siamo profondamente scossi da una certa situazione.

Per approfondire l’utilizzo del Rescue Remedy, leggi l’articolo.

Negli anni i fiori di Bach sono stati rappresentati nell’immaginario collettivo solo dal Rescue Remedy, al punto che diverse persone pensano che i fiori di Bach consistano esclusivamente in questo rimedio.

La sua popolarità deriva dall’immediato beneficio che apporta. E’ stato creato per avere una azione veloce e quindi la sua efficacia è facilmente riscontrabile.

rescue remedy

Il Rescue Remedy aiuta in determinate situazioni ma non è la panacea di tutti i mali. Se soffro di nostalgia, mi sento depressa o sono iperattiva ad esempio, questo rimedio non mi darà alcun beneficio perché all’interno non è presente alcun fiore atto a lavorare su emozioni come queste. Lo stesso vale per i nostri animali. Se sono possessivi ad esempio, il rimedio non funzionerà.

Ma c’è anche un altro aspetto molto importante da conoscere di questa essenza floreale.

Facciamo conto che io assuma il Rescue Remedy già da diverso tempo. Semmai solo quando ne sento il bisogno (ad esempio prima di un esame, dopo una litigata, prima di un viaggio, ecc). In questo caso, sto utilizzando il rimedio come un tappo: sto male -> prendo il Rescue Remedy -> sto meglio. Sto facendo un pessimo lavoro su me stesso. Proprio perché questo rimedio si utilizza nei casi di emergenza e funziona solo quando è in atto una crisi, l’assunzione frequente del Rescue Remedy mi fa capire che non sto facendo nulla per migliorare la mia vita e che forse non sto crescendo. Semplicemente, tappo le emozioni con uno strumento qualsiasi.

La differenza tra gli altri fiori di Bach e il Rescue Remedy consiste nel fatto che i fiori lavorano su una specifica emozione indirizzandoci verso la nostra esclusiva e personale felicità. Il Rescue Remedy non favorisce una crescita personale ma aiuta a uscire da crisi profonde.

Il bisogno di assumerlo ci ricorda quali sono i nostri punti deboli su cui possiamo lavorare per trasformarli in qualità . Una volta usciti dalla fase acuta della crisi, possiamo valutare un lavoro mirato con gli altri rimedi del sistema del dottor Bach in modo da non arrivare più a vivere momenti così negativamente intensi.

Quindi il vero beneficio del Rescue Remedy è quello di aiutare nel momento di crisi per essere poi dimenticato sul comodino perché le crisi non sussistono più grazie ad un miglioramento di noi stessi.

Lo stesso vale, chiaramente, per i nostri animali.



59 risposte a “LA VERITA’ SUL RESCUE REMEDY”

  1. Massimo Peri BFRP ha detto:

    In effetti il rescue remedy è un mix di emergenza che ci aiuta nei momenti di crisi, ma vorrei sottolineare il fatto che il rescue è composto da cinque fiori che possono essere utili sia singolarmente che in conbinazione anche per lungo tempo. Se soffro per la morte di una persona cara, posso ad esempio pensare di farla finita anch’io perchè sono rimasto solo, la mente è come persa in fantasticherie e sogni ad occhi aperti di quando avevo vicino il mio caro, ho forti momenti di tensione, ho un dolore incolmabile al solo pensiero, vado in panico al solo pensare che dovrò cavarmenla da solo per il resto della vita. Se esaminiamo singolarmente i cinque fiori che compongono il rescuie, ecco che calzano molto bene per la situazione nella quale mi sono venuto a trovare e quindi dovrò lavorare per mesi con questi rimedi prima di trovare un pò di sollievo. Bisogna sempre valutare le disarmonie che emergono dalle singole situazioni che si presentano nel momenti della vita e ricordarsi che il Rescue è si un mix di emergenza ma i cinque fiori che lo compongono possono esserci utlli non solo nelle emergenze ma anche per disarmonie radicate.

  2. federica.roano ha detto:

    Sono d’accordo con te Massimo. Chiaramente chi conosce bene i fiori di Bach riesce ad analizzare singolarmente ciascun rimedio che compone il Rescue e valutare l’opportunità di crescita che ciascun rimedio offre. Questo articolo ha lo scopo di aiutare le persone meno esperte a capire quali sono le differenze tra il Rescue e i fiori e a dare risposta a quelle che si chiedono come mai il rescue a volte non funzioni.

  3. Laura. ha detto:

    Scusate…ma del 27% di alcool presente invece che mi dite? È molto…

  4. federica roano ha detto:

    Ciao Laura, questa è una ottima osservazione! E’ davvero tanto Brandy ed è per questo che, nel caso dell’utilizzo del Rescue Remedy, ci sono diverse opzioni di utilizzo sicuro:
    – puoi preparare una boccetta da 30 ml contenente solo acqua e 4 gocce di Rescue Remedy e somministrare all’animale 4 gocce di questa composizione ogni volta che serve
    – puoi riempire a metà un bicchiere d’acqua e mettere 4 gocce di Rescue e somministrare all’animale 4 gocce di questa composizione ogni volta che serve
    – puoi mettere 4 gocce di Rescue nella ciotola dell’acqua.

    In tutti i casi, la assunzione di alcool è davvero irrisoria.

  5. Alessandra ha detto:

    Io ho fissa da un anno questa sensazione di non finire il respiro ed essere sempre preoccupata e qualsiasi dolore per me è un problema , mi sembra che da un momento all’altro mi deve succedere qualcosa ,sto prendendo remedy da una settimana. Solo una volta al giorno la mattina Prima di partire con la giornata lavorativa,che faccio continuo o meglio come dice Bach solo al bisogno.??e che per me è sempre bisogno 😶 grazie fatemi sapere

    • federica.roano ha detto:

      Ciao Alessandra.
      Proprio in questo periodo sto seguendo un’altra ragazza a cui, come te, si spezza il respiro ed è preoccupatissima per i suoi dolori. Stiamo lavorando da più o meno 21 giorni e si sente molto più rilassata, respira meglio, non è più spaventata e ha cacciato un grinta incredibile! Lei usa il Rescue Remedy solo quando sente che le sta per arrivare un momento di panico (momenti che sono già ora meno frequenti di prima), ma di base stiamo lavorando con una boccetta di trattamento contenente rimedi scelti ad hoc per lei. Se vuoi puoi scrivermi in privato su federica.roano@gmail.com

  6. Barbara ha detto:

    Salve io uso il Rescue Remedy ormai da più di un anno al bisogno!!! Ho forte ansia dovuta anche un dolore ormai cronico al lato sx,inotre la perdita del mio papà e l’inizio del periodo premenopausa hann fatto il resto!!! Insomma nn è un bel momento…Mi chiedevo xquanto tempo posso assumere il Rescue Remedy che cmq mi aiuta molto Grazie

    • federica.roano ha detto:

      Ciao Barbara.
      La tua è una domanda molto importante.
      Puoi usare il Rescue Remedy anche per tutta la vita se vuoi, ma con la consapevolezza che stai usando una stampella e non facendo fisioterapia per tornare a camminare. Quello che intendo è che il Rescue Remedy aiuta a superare momenti di forte confusione emotiva, ma il vero obiettivo dei fiori di Bach è supportarti al punto tale che tu esca da queste emozioni così scombussolanti che ti portano poi a provare la ansia di cui parli.
      I fiori di Bach sono un bellissimo percorso di crescita in cui si rincontra sé stesso, le proprie potenzialità e la propria felicità. Se vuoi, possiamo sentirci al 3932940186.
      Un abbraccio!

  7. Ester Riva ha detto:

    Buongiorno io da poco uso il Rescue…nei momenti di ansia mi ha aiutata. Pongo questa domanda:”devo prendere a giorni l’aereo è già ora mi sveglio agitata e nauseata posso bere le gocce la mattina appena mi sveglio? È quante?

    • federica.roano ha detto:

      Ciao Ester. Certo, le consiglio di mettete 4 gocce di rescue in una bottiglietta d’acqua e bere ogni ta to durante la giornata. Il rescue remedy però è un rimedio di emergenza. Ovvero si assume all’occorrenza. Non sarebbe meglio liberarsi per sempre delle paure? In questo caso le consiglio un percorso mirato con i fiori, in modo da non aver più bisogno del rescue!
      Se vuole può mandarmi una mail a Federica.roano@gmail.com
      A presto!

      • Ester Riva ha detto:

        Grazie io lo prendo all’occorrenza…l’ansia della partenza mi attanaglia…cerco anche con la riflessologia di vincerla…ma mi viene da sola…gentilissima.

  8. Laura Delicato ha detto:

    sono sotto stress per una situazione di mio padre e non riesco ad essere serena mia sorella mi ha consigliato queste gocce. ho sensazioni di blocco del respiro vista offuscata tachicardia.
    poi mi concentro e passa metto il condizionatore al massimo gelo e mi riprendo.
    fondamentalmente é perché mi sento in gabbia. vanno bene le gocce per il mio caso?

    • federica.roano ha detto:

      Salve Laura. E’ un discorso molto delicato quello che propone. E parlarne qui è un po’ complesso. In linea di massima, non credo sia un rimedio corretto. Se vuole, possiamo fare una chiacchierata al 3932940186.
      A presto.

  9. Irene ha detto:

    Ci sono controindicazioni se si assumono farmaci cortisonici?

  10. Patrizia ha detto:

    Buonasera, vorrei sapere se Rescue Remedy funziona in caso di forte angoscia ed ansia legate ad una depressione per menopausa. Nel senso se puo’ curare questi disturbi o se esistono fiori più indicati? Può esssere associato in una terapia di riduzione del dosaggio di ansiolitici? Grazie

    • federica.roano ha detto:

      Buonasera Patrizia. Il Rescue Remedy è un rimedio di emergenza quindi serve in quei casi in cui siamo colpiti da un evento improvviso. Per il caso che lei mi ha descritto, non credo sia il miglior rimedio utilizzabile. Ci sono fiori ben più specifici che possono darle una grande mano. Comunque, allo stato attuale non sono stati riscontrati effetti collaterali di alcun tipo nel momento in cui si usano fiori e ansiolitici.Se vuole maggiori informazioni, possiamo sentirci per telefono al 3932940186.

  11. Valy ha detto:

    Salve, ieri ho comprato rescue remedy perché soffro di attacchi di panico non ho più voglia di uscire sto a casa per paura di stare male fuori. Come mi consiglia di assumere le goccie? Grazie in anticipo

    • federica.roano ha detto:

      Salve. La somministrazione dei fiori di Bach generalmente consigliata è 4 gocce 4 volte al giorno. Il Rescue Remedy, come letto nell’articolo, non è un rimedio risolutivo in quanto aiuta solo ad uscire da un momento critico circoscritto in un breve periodo. Quindi il consiglio è mettete 4 gocce in mezzo litro d’acqua e sorseggiarla durante la giornata, con la consapevolezza che se si vuole risolvere definitivamente il problema del panico è fondamentale lavorare con alcuni degli altri fiori di Bach. Se vuole maggiori informazioni può mandarmi una mail a federica.roano@gmail.com o chiamare al 3932940186.

  12. Alessandra ha detto:

    Buongiorno sono Alessandra io potrei assumere Rescue Remedy,ho la sclerosi multipla è proprio oggi inizio il cortisone per una ricaduta,sono una persona moooolto ansiosa in più ho subito un lutto 2anni ma per me è molto difficile superarlo. Quante gocce e quando potrei assumerlo?

    • federica.roano ha detto:

      Buonasera Alessandra. Il Rescue Remedy è un rimedio di emergenza e funziona molto bene nelle situazioni acute. Non è un rimedio risolutivo e non lavora sull’ansia. Differentemente, esistono fiori di Bach specifici per questo tipo di emozioni. Se vuole, possiamo sentirci al 3932940186 in modo da spiegarle un po’ come funzionano. Se invece preferisce comunque assumere il Rescue, dato che è ad alto contenuto alcolico, le consiglio di mettere 4 gocce in una bottiglietta da mezzo litro di acqua e sorseggiarlo durante la giornata.
      A presto!

  13. Alessandra ha detto:

    Buonasera mia figlia 16enne ultimamente soffre di attacchi d’ansia con tachicardia, offuscamento della vista, mal di testa. Sto usando Il rescue remedy 4 gocce 4 volte al giorno. Va bene ? Cordiali saluti Alessandra

    • federica.roano ha detto:

      Buongiorno Alessandra. Dipende cosa vuole trattare con il Rescue. Se vuole diminuire l’intensità dei momenti acuti, allora il Rescue può essere utile, ma se il suo desiderio è che spariscano gli attacchi di ansia di sua figlia, si dovrebbe lavorare diversamente, scegliendo i fiori di Bach idonei per lei.

  14. Mara ha detto:

    Buongiorno,
    vorrei provare i fiori per il mio cagnolino.. è molto diffidente con le persone (preso in canile a 6 mesi di vita) e abbaia spesso quando siamo in giro ad alcune persone e ad alcuni cani, inoltre quando viene lasciato solo piange.. che tipo di fiori gli posso dare? il rescue remedy va bene? e come somministrarglielo visto che beve solo quando vuole lui? quante gocce?? grazie in anticipo

    • federica.roano ha detto:

      Buongiorno Mara.
      Il Rescue Remedy può essere di aiuto nei momenti acuti ma non come trattamento per risolvere le problematiche di cui parla. Per aiutarlo a non avere più paura delle persone e a restare solo in casa senza piangere è necessario approfondire di più (in modo da scegliere i giusti rimedi). Se vuole, può mandarmi una mail a federica.roano@gmail.com o chiamarmi al 3932940186.
      A presto!

  15. Aly ha detto:

    Salve, a breve dovrò sottopormi ad un esame invasivo e un po’ doloroso, sono una persona molto ansiosa e spesso ho tachicardia e respiro corto… vorrei acquistare Rescue Remedy…potrebbe aiutarmi in quel caso? Magari a rilassare i muscoli ed anche a sentire poco male?
    Grazie

    • federica.roano ha detto:

      Salve Aly. Il Rescue Remedy può essere d’aiuto ma se vuole risolvere il problema dell’ansia (e i problemi annessi) le consiglio di lavorare con dei fiori di Bach specifici per la problematica. Se vuole possiamo sentirci di mattina al 3932940186. A presto!

  16. Venusia ha detto:

    Buongiorno, soffro di forte ansia e attacchi di panico da molti anni. Ho iniziato ad utilizzare i fiori di Bach da diverso tempo, e mi hanno aiutato moltissimo. Purtroppo ultimamente sto attraversando un periodo di forte stress fisico ed emotivo e mi sveglio al mattino già con l’ansia a mille. Sono piena di preoccupazioni e paure. Posso utilizzare il Rescue nei momenti di peggior paura? Anche se dovessero capitare più volte al giorno? Grazie

    • federica.roano ha detto:

      Salve. Si, il Rescue può essere una ottima soluzione nelle situazioni acute. Se vuole però liberarsi definitivamente di queste emozioni negative come la paura e la preoccupazione, le consiglio di lavorare specificamente su tali problematiche con i fiori di Bach indicati. Non sono tutti contenuti nel Rescue e andrebbero valutati in base alla situazione

  17. Lucia ha detto:

    Buonasera, soffro di attacchi di panico da circa 10 anni. Con alti e bassi. Ora mi trovo, dopo un lutto, situazione matrimoniale critica e problemi con una figlia adolescente, di nuovo a cercare di vincere ansia e attacchi di panico seppur in minore intensità degli anni precedenti. Potrebbe aiutarmi il Rescue Remedy a superare il momento critico? Grazie.

    • federica.roano ha detto:

      Salve Lucia. Sicuramente il rescue è di grande aiuto in questo momento così difficile. Se però vuole liberarsi definitivamente di ansia e panico l consiglio di affrontarli con fiori specifici, allo scopo di non affrontare in futuro in modo differente situazioni critiche.

  18. GIUSY ha detto:

    Ciao.. soffro ultimamente di crisi di panico e ansia .
    Ho comprato il rescue ieri.. ancora non l ho provato… ma che mi consigliate di prenderlo già ora o solo nel momento di crisi?

    • federica.roano ha detto:

      Salve Giusy. Può prenderlo già da ora. 4 gocce 4 volte Al giorno (anche in acqua) fino a quando non passa quwsto momemto acuto. Ma se vuole risolvere il problema definitivamente, le consiglio di utilizzare i fiori di Bach specifico per le sue problematiche. A presto

  19. Debora ha detto:

    sto utilizzando il rescue remedy da un mese preso in erboristeria e mi è stato consigliato di prendere 4 gocce per 4 volte al giorno… mi sono trovata meglio ma ho letto che ci sono dei fiori da utilizzare per ogni problematica… sto attraversando un periodo dovuto ad un forte stress quotidiano che mi ha portato ad avere una perdita di peso, cefalee, problemi gastrointestinali, nausea, capogiro, ansia e attacchi di panico… cosa mi consiglia di prendere in questo caso continuare con quello che già sto assumendo???

    • federica.roano ha detto:

      Salve Debora. Sono contenta che il Rescue la stia aiutando. Si, esistono fiori specifici per ogni stato emotivo e se si vuole risolvere il problema alla radice (e non tamponare solo gli effetti) le conviene utilizzare un mix personalizzato di fiori di Bach. Se vuole può contattarmi al 3932940186 e le spiego come funziona. A presto.

  20. Debora ha detto:

    a che ora posso contattarla ???

  21. Andrea ha detto:

    Salve,
    In seguito ad un trauma per la salute della mia ragazza relativa all ansia e attacchi di panico ho come somatizzato il tutto anche io attraverso ansie e paure che prima non avevo. Anche il forte stress accumulato nel tempo per un lavoro poco soddisfacente mi sta portando alla depressione ed ad avere sensazioni difficili di paura e non riuscire a fare niente, anche il respiro irregolare. Queste gocce sono utili e come andrebbero usate? Grazie per la comprensione

    • federica.roano ha detto:

      Buongiorno. Il Rescue Remedy è un rimedio molto utile nelle situazioni di crisi, quando ci sono picchi emotivi fuori controllo. Se però la situazione di malessere perdura nel tempo, allora il Rescue non è sicuramente un rimedio risolutivo. I fiori di Bach sono 38 rimedi, ognuno lavora su una specifica emozione ed è importante utilizzare quello giusto per ottenere i risultati sperati.
      Se vuole può chiamarmi al 39392940186 e le spiego meglio come funziona. A presto.

  22. Emma Filippini ha detto:

    Buonasera… vorrei comprare il Rescue Remedy perché soffro da un po’ di tempo di ansia e attacchi di panico, vorrei sapere come usarle e se c’è oltre a queste gocce qualcos’altro di specifico che possa aiutarmi a stare meglio… la ringrazio anticipatamente!

    • federica.roano ha detto:

      Salve Emma. Il Rescue Remedy è molto utile nei momenti di picco, quando sentiamo ad esempio l’arrivo di un attacco di panico, quando abbiamo ricevuto una brutta notizia, se dobbiamo fare qualcosa che ci preoccupa molto, ecc. Esistono dei rimedi molto più specifici, si. Se vuole può contattarmi la mattina dei giorni feriali al 3932940186 così le spiego.
      A presto!

  23. Rob ha detto:

    Buonasera sia io sia mio marito stiamo attraversando un periodo molto difficile a causa di un lutto e di diversi problemi lavorativi. Ho cominciato a soffrire di attacchi di ansia notturni con tachicardia e notti completamente insonni, mentre mio marito si sveglia con cefalee fortissime che poi si esauriscono da sole ma interrompono costantemente il suo sonno.
    Oggi in erboristeria mi hanno consigliato il rescue remedy, pensa vada bene e per quanto tempo?Ho provato i fiori australiani ma senza grandi benefici.grazie

    • federica.roano ha detto:

      Salve Rob. Il Rescue Remedy può essere molto utile in questa fase di picco emotivo così forte ma non è l’unico rimedio del sistema di Bach che può darvi una mano. Se vuole assumerlo, può mettere 4 gocce di Rescue in mezzo litro d’acqua (sia per lei che per suo marito) e sorseggiare l’acqua durante la giornata e la notte, se vi svegliate. Se finisce il mezzo litro, può rifarlo e assumere il composto tutte le volte che vuole. Se vuole però saperne di più può chiamarmi tutte le mattine dei giorni feriali al 3932940186.

  24. annalisa ha detto:

    Buongiorno, oggi andrò a comprare il Rescue Remedy, ho interrotto un rapporto dopo 12 anni di convivenza, credevo fosse la persona della vita e invece…. ho crisi di ansia, di pianto, tachicardia, difficoltà a svolgere le normali azioni nella vita quotidiana. ho ripreso ad andare dallo psicologo. credo sia adatto a me, per quanto tempo lo posso prendere? grazie mille. A.

    • federica.roano ha detto:

      Salve Annalisa. Può prendere il Rescue anche per mesi se ne sente il bisogno, ma mi auguro che la sua sofferenza non perduri così a lungo.

  25. Alice ha detto:

    Buongiorno Federica,
    Mi ritrovo in molte storie… o meglio, nei sintomi delle tante persone che le scrivono. 8 mesi fa mio marito ha avuto un infarto ma ora sta bene, questa cosa mi ha comunque scosso notevolmente, sarà perché abbiamo anche una bambina di 7 anni e da quando sono mamma sono molto più sensibile. Ho vissuto questi mesi con un po’ di ansia ma senza mai aver degli attacchi veri e propri.. da tre gg invece ho cominciato ad averli… dispnea, macigno sul petto, paura di morire o che succeda qualcosa a mio marito e mia figlia, mal di testa crisi di pianto e instabilità fisica… tutto questo a momenti.. poi passa… oggi sono andata in farmacia a prendere il rescue remedy ..anch io vorrei sapere se continuare con queste gocce o nel mio caso dovrei vedere qualcosa di più specifico. Grazie

    • federica.roano ha detto:

      Salve Alice. Mi spiace molto per la situazione, so cosa significa provare panico: è un crack talmente profondo e una sensazione talmente soffocante da essere insostenibile.
      Come hai potuto leggere anche dalle altre storie, il Rescue Remedy è un rimedio molto utile nelle situazioni di crisi, quando ci sono picchi emotivi fuori controllo. è un po’ come tamponare una ferita prima di arrivare in ospedale, ma non è utile a prevenirli. Per prevenire gli attacchi di panico bisogna lavorare su ciò che sentiamo tutti i giorni e questo di può ottenere da altri rimedi del dottor Bach. Se vuole può chiamarmi al 39392940186 e le spiego meglio come funziona.

  26. Ivo ha detto:

    Buongiorno Federica, ultimamente durante i viaggi aerei mi capita di soffrire di un principio di attacco di panico , possono aiutare i fiori di Bach rescue remedy oppure basterebbe della valeriana effetto placebo? Non vorrei prendere niente prima ma solo all’insorgere del sintomo
    Grazie ivo

  27. Cam ha detto:

    Buonasera,
    Sono ormai circa otto mesi che convivo con una reazione ossessiva da evento stressante. Essendo l’ossessione molto spaventosa, l’ansia mi porta a temere di perdere il controllo, a sentirmi distante dalla realtá e con scarsa speranza per il futuro.
    Sono seguita da una brava psicologa che mi sta aiutando ad affrontare il nocciolo della questione. Nonostante la sofferenza creata da questi sintomi, sto comunque conducendo la mia vita normalmente, anche se non felicemente come vorrei. Durante questo periodo mi sono recata anche da uno psichiatra per verificare di non avere un qualche disturbo. Fortunatamente non ha riscontrato una problematica da manuale.
    Cercavo un rimedio utile per rendere più facile la sopportazione nelle giornate in cui sono piú fragile, eventi particolari, fase preciclo ecc.
    Ho provato ad usare il Rescue assumendo quattro gocce per tre volte, forse troppo ravvicinate, e mi sono sentita anestetizzata. È possibile che il suo effetto sia paragonabile a quello di un ansiolitico? O semplicemente i fiori non sono adatti ai picchi del mio personale sentire?
    Grazie in anticipo

    • federica.roano ha detto:

      Salve Camilla. Lei ha esposto una quadro ricco di particolari per cui risponderle qui, con queste poche informazioni, sarebbe riduttivo e non so neanche se le darei una risposta corretta. Se vuole può chiamarmi al 3932940186 così mi racconta più dettagliatamente. A presto!

  28. GABRIELLA ha detto:

    Ciao a tutti, intanto complimenti per l’articolo.
    Vorrei chiederle, se posso chiederle anche io un parere.
    da tre settimane ho il fiato corto, non riesco a respirare bene. (tengo a precisare, forse inutilmente che per altri motivi sono seguita da un gastroenterologo e da un nutrizionista e che sto risolvendo altri problemi di tipo fisico. ( “””sospetto””””” morbo di chron) La nutrizionista mi ha permesso di mangiare alimenti a cui sono intollerante e mi ha consigliato di andare a correre. Sto risolvendo i miei problemi di scariche e contestualmente, dopo anni finalmente ho riattivato il metabolismo, dimagrendo. Ho specificato perchè prima questo problema mi creava disagi -NON ANSIA- .
    Però dopo poco aver intrapreso la dieta mi è venuto questo problema al respiro, ho serie difficoltà tanto che a volte vorrei aprirmi lo sterno!Il medico di base mi diagnostica ansia (VI GIURO CHE SONO IN UNO DEI PERIODI PIU’ BELLI DELLA MIA VITA!) consigliandomi rescue remed e un altro comunque naturale.
    Dopo due settimane, nè un prodotto nè l’altro hanno risolto il mio problema. Quindi sempre il medico, mi ha suggerito lexotan (che avrei preferito non assumere) ma che effettivamente dopo 3 giorni mi è passato. Il benessere però è durato solo due giorni, quindi per non assumere lexotan sto usando rescue remed…ma non mi pare funzionare!Continuo a non riuscire a respirare con naturalezza…
    Perdonatemi soprattutto lo sfogo, ma io non credo di avere problemi di ansia…volevo un suo parere.
    Come faccio a determinare se fosse ansia?
    Ringrazio Gabriella

    • federica.roano ha detto:

      Ciao Gabriella.
      Se i medici che la seguono pensano che sia una problematica emotiva, allora possiamo utilizzare i fiori di Bach per aiutarla.
      Partendo dal presupposto che il Rescue Remedy non contiene nessun rimedio per lo stato ansioso, comunque l’ansia non è l’unica emozione che ci toglie il fiato. Possiamo sentire che ci manca l’aria per mille motivi. Ma come avrà intuito anche dalle altre risposte, per capire in quale stato emotivo lei si trova e come poterla aiutare in termini floreali è necessario capirci qualcosa in più e scegliere i giusti rimedi tra i fiori (sono 38 ed ognuno lavora su una specifica emozione). Questo processo avviene in consulenza. Se vuole maggiori informazioni può chiamarmi al 393 29 40 186

  29. GABRIELLA ha detto:

    sicuramente la contatterò.la ringrazio per la celere e chiara risposta.
    Gabriella

  30. Lusna ha detto:

    Buon giorno, uso anch’io rescue remedy quando sono piu’ agitata, fondamente sono molto ansiosa, Cosa potrei assumere x tenermi calma e risolvere definitivamente questo problema? Grazie infinite

    • federica.roano ha detto:

      Buongiorno. L’ansia è una emozione che può essere trattata con diversi fiori di Bach. Dato che i fiori hanno una azione molto specifica e sono tanti (38 nello specifico), bisogna farsi una idea un po’ più precisa. E’ per questo che esistono le consulenze: proprio per scegliere insieme il rimedio giusto ed ottenere i risultati sperati. Se vuole maggiori informazioni può chiamarmi al 393 29 40 186
      A presto

  31. Flora ha detto:

    Salve, ho sentito parlare di questo rescue remedy e cercando in rete ho trovato voi. Desidero quindi chiedere un consiglio per favore per un problema che mi fa veramente star male e non mi lascia godermi il momento. Ho tanta paura di viaggiare in auto, per lo più quando alla guida sono i miei famigliari. sono sempre tesa, continuo a riprendere chi sta guidando, va piano, rallenta, frena..è tutto un discorso come un disco rotto. Sto male io e faccio innervosire gli altri. Eppure non ci posso far niente. La mia mente prima ancora di partire, anche giorni prima, inizia a pensare a tragici incidenti e chissà che altre disgrazie e per quanto cerchi di non pensarci, la mente fa tutto da sola e non mi dà pace. E’ veramente snervante vivere continuamente con questa ansia. Questo rimedio mi può aiutare? come e quanto prenderne? Grazie per la gentile risposta

    • federica.roano ha detto:

      Buongiorno Flora. Per dirle quale specifico rimedio può essere utile bisognerebbe capire meglio la sua storia e le sue emozioni di tutti i giorni, il modo di vedere la vita e le paure. Come avrà letto, il Rescue Remedy è un rimedio di emergenza per cui non so se può andare bene nel suo caso, dato che è una situazione ricorrente. I fiori di Bach sono 38 rimedi, tutti diversi e ognuno agisce su una specifica emozione. Se fossi in lei valuterei la possibilità di assumere un mix personalizzato. Se vuole saperne di più può chiamarmi al 393 29 40 186 durante le mattinate dei giorni feriali.
      A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *